Contrasti (di Gad Lerner)

Sana'a, Yemen, 1997

Sana’a, Yemen, 1997

Lo Yemen è una delle quattro nazioni al mondo che hanno mantenuto una continuità statuale ininterrotta per quattromila anni (insieme alla Cina, alla Persia e all’Egitto). Una civiltà antica, capace di bastare a se stessa. Come Pasolini, anche noi ne restiamo incantati.

Loro invece temono la nostra contaminazione, diffidano dal visitatore occidentale, tanto più quando l’intruso è un’intrusa, cioè una donna, che con la sua stessa presenza fisica rimette in discussione una struttura sociale atavica fondata sul patriarcato. Una mia amica che girava per le strade di Sana’a non abbastanza coperta, vi è stata inseguita e colpita con lunghe aste flessibili. Risate e spavento, nulla più per fortuna. I contrasti sulla strada verso Shibam simboleggiano una linea di demarcazione fondamentale delle nostre società globalizzate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...