DCA (di Saverio Raimondo)

New York, 1988

New York, 1988

“Non mangiate i grassi” , dicevano i Monty Python al termine de Il Senso della Vita – era uno dei sensi. Ma lui l’ha fatto. Perché se siamo ciò che mangiamo, è evidente che lui ha mangiato un uomo grasso. Un ciccione, per l’esattezza. L’ha mangiato in un sol boccone, con voracità, spalancando la bocca e ingoiandolo in un sonoro “GLUP!”.

Si è ingoiato persino il rutto successivo, tale era la sua ingordigia.

Ma che tipo di persona è uno che si mangia un ciccione? Un ciccione fa schifo a vedersi, non ha certo un aspetto appetitoso (guardate lui!); è quello che potremmo definire “cibo spazzatura”. E chi mangia il cibo spazzatura? I ciccioni. Dunque i ciccioni mangiano i ciccioni. Il risultato è che al mondo ci sono sempre meno ciccioni, ma sempre più ciccioni. Perché i ciccioni sono pieni di grassi, e ingrassano – loro e chi li mangia, che sono poi sempre loro, quindi in definitiva loro punto. E ingrassare fa male, uccide. Anche dimagrire uccide. Ma anche chi ha un peso forma muore. È la catena alimentare: prima o poi, si spezza.
Nick – questo è il suo nome; il suo cognome invece se l’è mangiato pronunciandolo, se l’è trovato in bocca per dirlo e invece che dirlo l’ha ingoiato, “GLUP!”- Nick ha un disturbo del comportamento alimentare: mangia i ciccioni. E si mangia le parole – fra cui il suo cognome, ma soprattutto la parola “ciccione”: perché è una parola grassa, e a lui piacciono i grassi. Mangiarsi i ciccioni e le parole sono entrambi dei disturbi del comportamento alimentare, ma anche comportamenti anti-sociali: in società mangiarsi le parole non depone bene né facilita le comunicazione; così come già non è educato chiamare una persona “cicciona”, figuriamoci poi mangiarsela. Inoltre non è un bello spettacolo: già non è un bello spettacolo un ciccione, figuriamoci un ciccione che mangia un altro ciccione – cioè di partenza due ciccioni (“non è un bello spettacolo” moltiplicato per due) di cui poi uno mangia l’altro (“non è un bello spettacolo” moltiplicato per due elevato al quadrato, anzi al cubo vista la mole dei ciccioni). Nick tutte queste cose le sa, ma il suo disturbo del comportamento alimentare è compulsivo, fuori controllo. Nick è nervoso: sa che un ciccione potrebbe mangiarsi lui. Nick è nervoso, e attacca a mangiarsi le unghie. Le unghie di un grasso: ci risiamo. Se continua a mangiare così, Nick morirà. E perderà 21 grammi: il peso magro della sua anima. Poi, piano piano, butterà giù il resto dei sui chili. Chili, ho scritto chili nel senso di kg, non chili il peperoncino, quello della salsa o del chili con carne. Nick non è un chili con carne, semmai tanti chili (kg) di carne… però per favore, non cominciamo adesso con le battute sui ciccioni!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...